La storia di Abbazia

Scoprite perché Abbazia è chiamata “la Perla dell’Adriatico” e perché la sua storia lascia senza fiato. Conosciamo assieme la “Culla del turismo croato”.

La bellissima chiesa di San Giacomo al centro di Abbazia è uno degli edifici più significativi di questa città. La storia di Abbazia è inevitabilmente legata a questa chiesa e all’omonima abbazia, da cui ha preso il nome. Dopo solamente quattro secoli dalla costruzione della chiesa, Abbazia, che all’inizio era solamente un piccolo borgo di pescatori, inizierà a svilupparsi in un luogo di vacanza d’élite.

La prima residenza estiva ad Abbazia fu costruita da Iginio Scarpa nel lontano 1844, l’anno che oggi è considerato l’inizio dello sviluppo del turismo ad Abbazia. Questa storica residenza estiva, conosciuta con il nome di Villa Angiolina, ospitò tantissimi personaggi famosi e storici, tra cui l’imperatore austro-ungarico Francesco Giuseppe, l’imperatrice Maria Anna e il bano croato Josip Jelačić.

Quarant’anni dopo fu inaugurato il primo hotel croato nell’Adriatico, il Quarnero – l’odierno Hotel Kvarner. La sua imponente costruzione durò solamente dieci mesi. Affinché Abbazia fosse vista come una prestigiosa stazione di cura s’investirono grandi sforzi. All’epoca fu paragonata alla città di Nizza. In quel tempo nacquero numerose ville meravigliose, alberghi, bellissime residenze estive, stabilimenti balneari, passeggiate e parchi. Nel 1889 Abbazia fu ufficialmente proclamata stazione climatica di cura – un titolo più che meritato.

Oggi potete conoscere la ricca storia di Abbazia nel Museo croato del turismo suddiviso in tre edifici: la Casa svizzera, la Villa Angiolina e il Padiglione d’arte “Juraj Šporer”. In questi luoghi potete conoscere tutto ciò che v’interessa sull’intrigante storia della città di Abbazia.